Il gruppo italo-argentino Del Barrio nasce dall'incontro tra il polistrumentista Hilario Baggini, il pianista Andres Langer e il percussionista Marco Zanotti. Il progetto prende il via dalla ricerca di un linguaggio personale e creativo, avendo come punto di partenza il folclore argentino, ancora semi-sconosciuto al di fuori dei confini nazionali. Da qui, le composizioni originali e i diversi spettacoli che Del Barrio porta in giro da anni assumono i contorni di una world music senza frontiere, con richiami al tango e alla musica andina. Un assodato interplay e una buona dose di improvvisazione di stampo jazzistico tra i musicisti, grazie ad un'intensa attività live, e una cura particolare per gli arrangiamenti sono la cifra stilistica della musica della band.

Ai primi lavori discografici "Viaggio in Argentina" (2005), "Argentino soy" (2008) e "Del Barrio in Compagnia" (2010) fa seguito il disco "El Diablito" (2013), il primo in cui la band si concentra quasi esclusivamente sulle composizioni originali, con ospiti Javier Girotto, Massimo Tagliata, Elisa Ridolfi, Massimo Mercelli, ecc.

Parallelamente, dal 2007 l'interpretazione di un arrangiamento originale dell'opera La Misa Criolla di Ariel Ramirez permette ai Del Barrio di condividere il palco con grandi direttori corali come Josè Luis Ocejo (Spagna), Larry Vote (USA) e Antonio Greco (Italia) in contesti prestigiosi di tutta Europa. Dal 2013 la voce solista della Misa è Antonella Ruggiero mentre il coro è il Costanzo Porta di Cremona.

Altre versioni dei Del Barrio sono lo spettacolo "Pasiòn Argentina", dedicato al tango e alle danze del folklore sudamericano, "Recital Popular" con la cantante Elisa Ridolfi, "Del Barrio Sinfonico" e la formazione più danzereccia "Makumbero", con il cantante colombiano Carlos Forero ed il percussionista cubano "El Duke" Garcia.